Mercati anno 2019-I BANCHI DA FORTE DEI MARMI

I BANCHI DA FORTE DEI MARMI

Mercati anno 2019

   
Annullato per le pessime previsioni climatologiche !!!!!
Domenica 12 maggio Reggello (FI)
In Attesa di eventuale recupero 

Domenica 19 maggio Riale di Zola Predosa (BO)
Annullato per le pessime previsioni climatologiche !!!!!
Spostato al mese di settembre



Mercati con orario dalle ore 08 alle 19

PROGETTO 2019 “ITINERARIO DI UN VIAGGIO SENZA FINE”
 
Forte dei Marmi sorge dove finiva la strada fatta costruire per volere di Michelangelo Buonarroti, attraverso la quale trasportava i marmi provenienti dalle Apuane.
Già famoso in epoca medicea per i suoi marmi, Forte dei Marmi si sviluppò nel XVIII secolo grazie ai commerci marittimi, rendendo necessaria una fortificazione a difesa dello scalo.  I lavori del Fortino cominciarono nel 1786 per ordine di Pietro Leopoldo di Toscana e sotto la spinta del conte Federigo Barbolani da Montauto, Governatore di Livorno,  Intorno a questa costruzione nacque ben presto un piccolo borgo di pescatori e naviganti che assunse dimensioni maggiori quando, a piccoli passi, fu bonificata la campagna circostante che indusse molti nuclei a spingersi verso la costa divenuta più vivibile e sicura.
Nell'800, i nobili toscani, scoprirono Forte dei Marmi come località turistica e contribuirono così alla nascita dei primi stabilimenti balneari, che in futuro, costituirono la principale attività cittadina.

 
La città sviluppò la propria vocazione turistica divenendo l'importante centro che tutti conosciamo e raggiungendo il suo massimo splendore negli anni '60 allorché fu eletta quale dimora estiva delle più prestigiose famiglie italiane che eressero le loro ville nella pineta di Roma Imperiale. 
 
E di pari passo il suo mercato nella famosa Piazza rotonda prese forza proponendo merci pregiate e ricercate per i suoi facoltosi frequentatori diventato tappa obbligatoria per chi viene al Forte.

 Per accontentare tutti quei clienti che lo vorrebbero per tutto l’anno lo scrivente ha deciso di renderne itinerante una parte che si sposta in quasi tutto il territorio italiano non disdegnando puntate anche all’estero, e trovando banchi con merce di eccellenza e di estrema qualità in prevalenza italiana che hanno creduto in questo Progetto, e intrapreso un ITINERARIO DI UN VIAGGIO SENZA FINE che trova il suo massimo sviluppo con il progetto per il 2019, un connubio con l’Arte e il bello, il sontuoso e il creativo, l’effimero e il pratico e autentico, uno shopping e un ritemprare lo Spirito spingere queste proposte che variano ad ogni mercato un susseguirsi di colori, che si fondono con la Moda, il Cashmere, le pelletterie, il Pizzo Fiorentino, le grandi marche, le sue porcellane, la simpatia e cortesia dei  commercianti,  un presentare i mestieri del passato proposti dagli Artigiani. 
Inoltre un incontro con i sapori proposti dai food particolari e un appuntamento con l'Arte e gli Artisti, un evento unico nel suo genere che percorre un cammino innovativo proponendo uno shopping di alta qualità italiana.

 
 
Il Presidente Marco Francesconi


ACCADEMIA FUORI LE MURA Italia a regola d'Arte

 
Le Accademie di Belle Arti e i Conservatori italiani sono il vertice dell'Istruzione Artistica e importante e storico punto di riferimento culturale sul piano nazionale e internazionale.
 
Nelle Accademie confluiscono cittadini di ogni nazione e continente stabilendo contatti fertili ed evolutivi tra Culture e concezioni della vita diverse, cosicché la tradizione artistica dell'Istituzione  Accademica è sempre stata di notevole audacia sperimentale e di livello qualitativo molto alto. Basterebbe scorrere gli elenchi degli Artisti di buon nome, operanti in Italia dall'Unità a oggi, per trovare in gran numero allievi delle Accademie.
La panoramica dei luoghi dell’Arte e delle numerose Accademie diffuse  su tutto il territorio nazionale aiuta a comprendere l’intento vasto ed estendibile di questo stesso progetto costituito dall’intenzionalità accurata di avvicinare l'Arte con le sue Opere e la sua creatività a una fruizione diversa, non convenzionale, collettiva e quotidiana; ristabilendo fra queste, l’Artista e lo spettatore, una familiarità che troppo spesso viene tralasciata, testimoniando inoltre la fondamentale continuità artistica che ha visto e vede legati da sempre indissolubilmente la figura del Maestro e dei suoi Allievi. 

I tempi sono cambiati ma il desiderio di trovare dei luoghi collettivamente frequentati dove si offra la possibilità di apprezzare l’Arte in qualsiasi momento della giornata, da tutte le categorie sociali e culturali, rimane una esigenza sempre attuale e trovare, oltre a un momento interessante nell’arco della giornata, anche numerose occasioni in cui incontrare e sviluppare stimolanti scambi culturali. Con questa manifestazione prende forma un programma dagli intenti vasti ed estendibili che porta in sé l’essenza stessa dell’intera iniziativa dal titolo Accademia fuori le mura. Italia a regola d'Arte
La volontà è quella di costituire una Rassegna espositiva di livello, contaminandosi a un ruolo straordinario: fungere da nuovi contenitori assolvendo al duplice compito di quotidiana accoglienza della clientela e a luoghi per Manifestazioni culturali offrendo puntuali aggiornamenti sulle dinamiche dei fermenti artistici che si sviluppano all'interno delle Accademie e dell'Arte contemporanea.

 
Sono previste iniziative pianificate in luoghi d'incontro, nelle funzioni di moderne agorà, centri della polis sia dal punto di vista economico che culturale, proprio perché in essi, in qualsiasi momento della giornata, possono ritrovarsi un numero altissimo di frequentatori e habitué. Da questo si articola la volontà di condurre alla portata di ogni cittadino, come evento collettivo, l'impegno artistico, collocandolo nei cosiddetti luoghi non convenzionali, liberandone la fruibilità che generalmente viene racchiusa nei Teatri, Musei, Gallerie...

  Ogni singolo Evento offrirà una versatile programmazione, con cadenza regolare, articolato sul territorio oltrepassando i suoi confini, con l’obiettivo di raggiungere sempre nuovi ambiti nazionali.

 
 
Direttore Artistico Francesco Ruggiero

Copia_di_Reggello_12_maggio_2019